Il Giardino Sonoro : verde - suono - luce - spazio. Nel 2003 il processo di recupero di un parco storico è l'occasione per la creazione di un connubio con artisti del suono e per una rilettura del giardino come spazio d’interazione tra oggetti suonanti e specifiche tipologie botaniche. Da questa nuova impostazione nasce la visione del giardino come spazio di sperimentazione di soluzioni tecniche, materiali ed estetiche, come luogo dedicato all'ibridazione continua di natura e artificio. Così il giardino sonoro diviene una sorta di oasi, un luogo di scambio con la natura, dove comporre in una dimensione armonica gli impulsi della città. L'idea è che una o dieci di queste oasi, agendo come spazi di decompressione possano risanare il caos acustico di una vasta area urbana, restituendo all'uomo il contatto con la natura.
Nel 2008 un grande incontro contribuisce alla definizione della filosofia di Stefano Passerotti. Durante la realizzazione di un giardino sonoro in Svizzera il giardiniere viene in contatto con il Maestro Ivano Gianola, uno dei massimi architetti della Scuola ticinese. Nell’estetica di Gianola Passerotti coglie l’importanza dello studio dell'equilibrio tra gli elementi, del rapporto tra interno ed esterno e rielabora questi principi applicandoli al giardinaggio. Nel procedere della sua ricerca Passerotti orienta il suo interesse nello sperimentare contaminazioni tra le forme espressive, combinando le manifestazioni della natura con le ambientazioni sonore e visuali della creatività umana. Secondo questa visione, l'uomo, il verde, il sole, l'acqua e il suono, portatori di una medesima forza creativa, attuano nei giardini sonori la rappresentazione della vita. Le forme attuali delle realizzazioni di Passerotti sono orientate alla creazione di giardini come microcosmi, veri e propri contenitori di messaggi cross-mediali, che vedono il contributo di artisti dal mondo della musica e della rappresentazione visuale, dall' artista Chicco Margaroli dal compositore Francesco Mantero al regista cinematografico Lorenzo Guarnieri. 
Stefano Passerotti Via Francesco Baracca, 40 50127 Firenze | C.Fisc.-CCIIAA-P.Iva PSSSFN63A11D612R - 04662680489 | R.E.A. 468558
contatore
Utilizziamo i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti. Se prosegui nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie in accordo con la nostra cookie policy.